Purificarsi dopo le feste

Secondo recenti statistiche,

in media durante il periodo natalizio ogni persona mette su 2 kg.

Ottimo.

Cosa fare?

ACQUA, SUCCO DI LIMONE E TISANA ALL’ORTICA!
E’ il momento della rigenerazione, il momento di alimentarsi in modo sano. Privilegiamo i cereali, importanti per il sistema nervoso e ricchi di vitamine del gruppo B. Verdura e frutta di stagione non possono mancare sulla nostra tavola. Beviamo molta acqua e tante tisane.

1) Tisane a base di ortica: l’ortica è ricca di ferro, sotto forma di tisana o di succo può essere di grande aiuto. Di facile utilizzo, è alla portata di tutti. La tisana all’ortica è depurativa, diuretica, antinfiammatoria, ricostituente; utile ed è efficace in caso di stati anemici, disturbi dei reni e della vescica, ipertrofia prostatica, malattie reumatiche, dermatiti.

2) Bere acqua e limone: il limone ha proprietà disintossicanti e depurative.
Nella giusta quantità, è un toccasana per l’organismo. Ha alto contenuto di vitamina C; 100 g di limone fresco (per fresco si intende appena colto) contengono circa 50 mg di vitamina C. Attenzione: questa vitamina essenziale per la nostra salute si degrada rapidamente e la conservazione in frigorifero non garantisce l’integrità delle proprietà.
Oltre alla vitamina C, il limone contiene: saccarosio, glucosio e fruttosio (zuccheri immediatamente assimilabili) sali minerali, calcio, fosforo, ferro, manganese, rame e altre importanti vitamine del gruppo B e A. E’ un antitumorale a livello preventivo, soprattutto per quanto riguarda pancreas, stomaco e intestino. Nota è la sua azione contro la nausea, oltre a questo, il limone è ottimo per irrobustire le difese immunitarie; il suo succo fresco ha la proprietà di prevenire l’arteriosclerosi, ha benefici sul fegato, sul pancreas e sul sangue. Il limone è un ottimo disinfettante. La sua assunzione regolare (è preferibile al mattino a digiuno, con acqua tiepida) aiuta a regolarizzare l’intestino, e combattere la cellulite (n.d.r: HAI VISTO MAI?!)

3) Non assumere meno di 1500 kcal al giorno: si rischierebbe, al contrario, di avere carenze vitaminiche.
Una dieta ipocalorica verrebbe mal tollerata dall’organismo e sarebbe causa di stanchezza, mancanza di energia, svenimenti: situazioni malsane e non gestibili a lungo termine. Una eccessiva restrizione calorica manda inoltre precisi segnali all’organismo, che, per reagire alla situazione di carestia, abbassa il metabolismo con un meccanismo semplice e deleterio: distruggendo una parte della massa muscolare.

Articolo realizzato grazie alla consulenza della Dott.ssa Gaia Luongo, tecnologa alimentare -esperta in micologia e nutrizione.

All rights reserved Alessia Luongo Di Giacomo

20130108-221044.jpg

20130108-221050.jpg

Questa voce è stata pubblicata in Educazione alimentare, Il nostro corpo è un tempio., La casetta sulla quercia, salute, Vita e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.