Le petit chef a porter

J. Torres, A. Wong, G. Ramsay, W. Puck, E. Lagasse, M. Batali, A. Ducasse, T. English, N. Matsuhisa, B. Flay, R. Dispirito, M. Chiarello: tutti questi signori, chef  “pieni di stelle” sono impalliditi -un uccellino mi ha detto- e rimasti di stucco, nel venire a conoscenza del fatto: un nuovo collega, dotato di forte carattere e spiccata personalità, si è presentato al mondo del matterello.
Andrea -il nuovo collega- nel frattempo se la ride e si mette alla prova con ciotole, farina, lievito, sale e zucchero.

Ho CINQUE nipoti CINQUE, che amo profondamente
(perché, si può amare pure superficialmente?
Ah si? C’è chi lo fa? Ecco cosa mi é sfuggito.
Non fa al caso mio, no, io sono per il “PROFONDITÀ o NIENTE”.
Madonnina dei Casi Impossibili, quanto sono heavysuperheavy certe volte 👳).

Questi 5 nipoti 5, scrivevo, insieme a mio padre, i miei uomini;
5 piccoli principi, ognuno con il suo carattere e le sue singolarità, dunque vediamo, sintetizzando (perciò tralasciando molto) c’è
il saggio/sarcastico/dolce (-Zia quando ti fai rivedere? E ancora: -Fossi in te sposterei i piedi, sono troppo vicini al camino, fai la fine di Pinocchio così)
il playboy/sportivo (-Mi sei mancata a Basket, sei andata a Parigi senza di me? Quando ci andiamo insieme? Zia sei così, così bionda)
il costruttore/ingegnere (-Zia ho costruito una base spaziale, un jet e una serie di auto volanti. Quando vieni mi insegni come funziona il montaggio video? Devi spiegarmi proprio come si fa, mi incuriosice molto)
il morbido bambolotto “fiammiferino biondo” (telepaticamente, dice: -Zietta ci penso io a te, anche se ho appena un anno come ti abbraccio io non ti abbraccia nessuno)
e lo chef golosone/furbetto: (-Zia ci amoriamo di baci? Oppure facciamo un altro video? Ho fame) l’unico, che oltre ad essere un piccolo principe è anche un piccolo chef, ehm grande (comprenderete il fatto che la visione obiettiva sia stata rimpiazzata con gli occhi dell’AMORE) -grande chef.

Sono solita preservare la vita privata, gli affetti, dal pericolo del marketing facile che la rete offre: coloro che più ho a cuore sono in una sfera tutta mia; è la regola. Questa volta ho ceduto.
Eccome se ho ceduto.
Con lui, con loro 5, cedo sempre:
le zie le hanno inventate apposta.

Circa 8 minuti insieme al piccolo chef Andrea.
Vorrete mica perderli…

Questa voce è stata pubblicata in Arte, Artisti, Cultura, Educazione alimentare, La casetta sulla quercia, salute, Storie, viaggi, Vita e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Le petit chef a porter

  1. ilariammendola ha detto:

    ohh mio dio!! lo adoro!grande chef!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.