Pasolini: una lettura multidimensionale

Una lettura che abbraccia la sfera poetica e quella artistica, la narrazione personale e quella collettiva, mettendo al centro uno dei più influenti protagonisti della storia del ‘900, Pier Paolo Pasolini. Nell’anno in cui si celebra il centenario della sua nascita, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
omaggia l’artista attraverso iniziative e progetti diffusi in tutto il mondo: sul web dal portale italiana, che ospita il progetto video Pasolini undici#ventidue (11 luoghi della poesia e del mito di Pier Paolo Pasolini a Casarsa #11 poeti giovani in ascolto del mito e della poesia dei loro luoghi), e all’estero grazie alle mostre diffuse dagli Istituti Italiani di Cultura, a partire da La lunga strada di sabbia.

Il primo, Pasolini undici#ventidue, consiste in una serie di undici video e relativi trailer, appositamente realizzati per la Farnesina e la sua rete diplomatica dalla Fondazione Pordenonelegge.it – che collabora alla direzione artistica del Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia – pensati per comporre una microstoria poetica di Pasolini e, allo stesso tempo, offrire una panoramica di undici significative voci della poesia italiana da valorizzare e promuovere. Disponibili sul canale Vimeo di italiana con sottotitoli in italiano, inglese e francese, gli episodi seguono una struttura speculare componendosi di due parti, una incentrata sul giovane Pasolini e l’altra dedicata agli undici poeti che ci guidano alla scoperta dei luoghi che maggiormente hanno influito nella definizione della loro poetica: un contrappunto che vede per ogni video due protagonisti, Pasolini e il poeta di volta in volta coinvolto, arrivando così alla cifra simbolo di 22 cui il titolo fa riferimento.

Il secondo, La lunga strada di sabbia, è la mostra fotografica – curata da Silvia Di Paolo e prodotta dalla Fondazione Sozzani con il patrocinio del Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa – che nasce come reportage realizzato nel 1959 da Pier Paolo Pasolini e da Paolo Di Paolo, pubblicato sulla rivista “Successo”. Con l’intento di raccontare l’Italia del nuovo miracolo economico attraverso le vacanze estive degli italiani, il reportage porta i due a percorrere in piena estate la costa del nostro Paese da Ventimiglia a Trieste, in un sodalizio che appare complesso: se Pasolini racconta nostalgicamente nei suoi scritti di un’Italia perduta, Di Paolo nelle sue fotografie cerca quella del futuro, e racconta la strada faticosa verso il benessere. 101 foto e materiali d’archivio permettono di rivivere quel viaggio che, a sua volta, toccherà diverse città nel mondo grazie a un accordo con la Fondazione Archivio Paolo Di Paolo e in collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura. La prima tappa è a Lisbona, dove la mostra inaugurerà giovedì 24 marzo.

Questi sono solo alcuni dei tasselli che costituiscono il mosaico pasoliniano del Ministero degli Affari Esteri, cui si aggiunge la mostra collettiva fotografica e di video arte “Pasolini: ipotesi di raffigurazione”, curata da Marco Delogu con la collaborazione di Andrea Cortellessa e Silvia De Laude che, dopo il suo esordio all’EUR Photo Project di Roma, viene messa a disposizione della rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di Cultura all’estero. Allo stesso modo, nella rete degli uffici italiani all’estero circolerà l’esposizione “Intervista a Pasolini” di Davide Toffolo, composta da un’ampia raccolta di tavole originali tratte dall’omonimo volume a fumetti, la cui più recente edizione è in distribuzione nelle edicole italiane proprio in occasione dell’anniversario pasoliniano.

Questa voce è stata pubblicata in Arte, Artisti, Cinema, Cultura, Storie, Tecnologia, Uncategorized, viaggi, Vita e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.